Pala leggera di medie dimensioni. Manico in plastica, corpo in legno e finale a punta in ferro. Economica circa 15-20€, è molto pratica date le dimensioni di circa 75cm di lunghezza compreso il manico e un peso intorno ai 900 grammi. Ideale su quasi tutti i terreni se pur a primo acchito sembri fragile ed inadatta alle buche su terreni ricchi di radici, non stanca dopo ore di metal detector trasportandola in mano, risulta molto pratica. Ho superato le 300 buche e l’ho trattata maluccio…ma resiste ancora!😅 Ne esiste anche una variante in vetro resina/plastica, ma col caldo tende a sgretolarsi/creparsi prematuramente, questa in legno invece basta “annaffiarla” ogni tanto😉

Maggiori pregi:

Leggera, economica e di medie dimensioni. Pratica su quasi tutti i terreni. La usi, la rompi e la ricompri.

Maggiori difetti:

Purtroppo non adatta a persone molto alte data la lunghezza e la mancanza di una curvatura sul finale che consenta una leva per facilitare lo scavo.Non è utile su terreni ricchi di sassi.

Modifiche:

Molare la lama faciliterà il taglio del terreno e delle radici

Come tutti gli attrezzi in legno subisce il caldo, il freddo e l’umidità. Quindi saltuariamente va bagnata o immersa in acqua per alcune decine di minuti, per fa si che il legno si espanda e la pala ritorni ad aderire al manico e al ferro. Altrimenti le parti che la compongono incominceranno ad avere gioco e “traballare”. Basta lasciarla fuori casa quando piove…